domenica 21 luglio 2013

PANE...PIZZA E....AMORE


...Ore 6 del mattino ...Roma, percorro via dei Giubbonari mai vista cosi' deserta, prendo un caffe' al volo e arrivo in Piazza Campo de' Fiori...io ed un gabbiano ....siamo soli



mi attende una mattinata incredibile, entro e una nuvola bianca mi avvolge...dove sono ??
Mi trovo nel Forno piu' antico di Roma 


Ho appena il tempo di montare il mio cavalletto e preparare carta e penna... ho tutto da apprendere e vivo l'emozione di questa nuova storia curiosa e attenta


mi accoglie Mauro, gioviale e scrupoloso , si rompe subito il ghiaccio e sara' cosi' per tutto il tempo !!


La giornata dei panificatori inizia in realta' la notte ...Mauro ed altri due colleghi son li dalle 23:30 ...preparano gli impasti , ogni cestello piu' di 40 kg di farina e 28 litri di acqua...sale e pazienza chi comanda e' il lievito chi premia e' il TEMPO !!


Tutto bianco..pulito... massima attenzione...gesti che si ripetono ogni giorno...ma si sa il PANE e' il cibo degli Dei....e a Roma si compra di primo mattino ancora caldo e profumato... prima di correre in ufficio o andare a scuola ...prima di iniziare la spesa ...la prima cosa che entra nelle nostre case e'  il PANE















Gli impasti son tutti in forno , escono per tipologia e scaletta d'ordine insomma sembra di leggere un palinsesto televisivo , step by step arriva , selezionato per consegne, tutto il pane destinato ai ristoratori e i bar, lavoro che da lavoro....una catena di montaggio che non puo' incepparsi , decine di rivenditori attendono quel pane ogni mattina e le consegne avvengono in tempi rapidissimi perche' arrivi caldo e fragrante !







In questo forno la Storia e' fondamentale, cito dal sito :

Il nostro pane dall’antichità ad oggi ha deliziato palati celebri come quello del Metastasio, del Belli, dello scrittore Palazzeschi, di Beatrice Cenci e di Gioacchino Rossini che proprio qui vicino, a Vicolo dei Leutari, compose "Il Barbiere di Siviglia"... ..ma senza allontanarsi troppo dal vero senso di questa ‘storia’ basta dire che "Forno Campo de’ Fiori" è da sempre culla culinaria di tutti i Romani e più in particolare di quelli nati e cresciuti nei Rioni Parione e Regola e ancora di tutti quelli che scoprendo un di per caso questo Forno non se ne sono più allontanati.










Poche macchine moltissime mani sapienti, pur avendo un giro di clienti importante e vistoso ,il Forno Campo de' Fiori mantiene intatte le regole della sua storia, l'eredita' di un passato che pesa e li ha portati fino a qui , cosi' i titolari Fabrizio Roscioli e Dino Bartocci applicano con disciplina le regole del tempo che fu... la volonta' di non farsi sopraffare dal progresso e' simbolo di conservazione e attenzione al prodotto , pur se presenti diversi macchinari , la conoscenza e la forza delle braccia che velocemente e con amore trattano gli impasti come un secolo fa sono ancora oggi la garanzia del prodotto finale al di la di ogni sofisticata struttura!






Seguo ogni gesto ...corrono veloci questi uomini ed io fatico a star loro dietro, l'incanto della preparazione credetemi e' uno spettacolo sorprendente...la prima lievitazione e' pronta eppure non soddisfatti esigono di piu'...e riavvolgono le piccole forme in panni di lino carichi di farina che delicatamente affrettano con il loro tepore la seconda fase "di crescita"....





..questo compito spetta a Giuliano... c'e' silenzio ..nessuno si distrae ed io mi metto in un angolo e ammiro tutto questo Amore !






Son grandi questi "ragazzi" una vera squadra vincente

 ... loro sono da sx a dx : Giuliano, Osvaldo , Mauro e Fabio!!! .....
E qui vorrei rivolgermi ai tanti ragazzi che cercano un lavoro e per qualche amara ragione non considerano affatto la possibilita' di imparare questo mestiere che contribuisce insieme a molti altri a far crescere questo paese e a conservare la sua storia intatta e sacra! Vi prego ...tornate ai lavori semplici , riconquistate l'amore per il passato e fate vostra questa esperienza ...questi uomini che vedete in questa foto hanno scelto di farlo e con coraggio ed oggi alla luce di come vanno le cose ne sono orgogliosi e fieri !


Uno dei due titolari il sig Dino Bartocci



ma torniamo a noi anzi alla PIZZA che a Roma e' "storia" oltre ad essere la piu' buona del mondo... lo so son romana e quindi di parte ma provate a venir qui e vi scorderete tutte le altre !!!
Qui vedete Osvaldo all'opera ..la famosa Pizza Bianca e' un rito..







..quando l'impasto e' pronto , soffice e vaporoso , viene steso e lavorato sopra i panni di lino di cui vi ho parlato in precedenza e con i soli polpastrelli allargato e picchiettato...e' un'arte ...non ci riesce nessuno , io vivo a Bergamo e spesso mi e' stato chiesto il segreto della pizza romana...ma ho la bocca cucita...se volete andate a far visita al Forno Campo de' Fiori , guardare non basta chiedete la loro consulenza saranno lieti di fornirvela...












Eccola ...e' cosi' che deve presentarsi... croccante ma non troppo , bassa , piena di bolle , non troppo unta , salata al punto giusto e mai gommosa...ci riescono davvero in pochi... una volta i bambini ( compresa la sottoscritta) prima di andare a scuola passavano dal forno e si compravano un bel pezzo di pizza bianca o rossa  questa era la nostra merendina... altro che dolcetti prodotti industrialmente che rovinano il nostro fegato e ci rendono obesi appena adolescenti...












In questo Forno vengono fatti diversi tipi di pizza , farcita o decorata e se ne occupa un altro eccezionale personaggio,

Fabio











la mia preferita mozzarella e pomodori pachino






zucchine olio sale e pepe...tutto freschissimo preparato ogni mattina...e sapete perche'? Questo forno si trova in una piazza molto conosciuta a Roma : Campo de' Fiori dove ha luogo ogni mattina uno dei mercati ortofrutticoli piu' caratteristici e belli di tutta la Capitale , quindi ogni mattina arrivano ortaggi e formaggi freschissimi...consumati all'istante e cio' garantisce ovvio la qualita' di un prodotto finito pari a nessun altro !














dopo tante ore un po' d'aria fresca... e poi via si ricomincia sempre con un sorriso !






Biscotti e brioches friabili e soffici sono tra i primi a finire...irrinunciabile prenderne un sacchettino....





da sx : Davide ...Andrea...Guido



Ormai ci siamo..manca davvero poco... tutto cio' che e' stato sfornato trova il suo posto come ogni giorno !











il pane ha un'Anima ..e qui dentro e' sempre benedetta !!


ed anche un sonetto di Antonello Trombadori ogni mattina accoglie chi lavora e chi compra !








c'e' posto anche per la beneficenza


..il profumo mi circonda e' cosi' difficile non allungare le mani e rubarlo , cielo in che guaio mi son messa , come faro' a non prendere a morsi tanta bonta' !!



...ultimo controllo...l'orologio segna le 07:30 ...

SI APRE !!


fuori la Piazza si anima, il mercato e' chiassoso e tutto prende colore





.. son passate poche ore... eppure ho visto cose che non avrei mai immaginato ...Roma la notte nasconde una facciata operosa e piena di segreti, non perdetevi quest'esperienza... il Forno Campo de' Fiori e' un'istituzione e per mille motivi vale la pena conoscerlo..assaporarne i prodotti e portarsi un ricordo romano tipico e di altissima qualita':
Campo De' Fiori, 22 - Vicolo del Gallo, 14 
Roma - 00186 Tel.: +39 06.68806662
e-mail: info@fornocampodefiori.com
Orari di apertura:
Campo de Fiori: 07.30-14.30 16.45-20.00
Vicolo del Gallo: 10.30-16.45
Luglio e Agosto chiusi Sabato pomeriggio





La mia gioia adesso e' uscire con la mia pizza bianca fumante girare tra i banchi del mercato e farmi rapire da tanta bellezza... qualcuno potrebbe dire che e' poco ...beh per me e' tutto !


Arrivederci Roma ...alla prossima

tutte le foto di questo post appartengono a Susanna Tesini 


4 commenti:

  1. Una Stupenda Romana mi ha portato in questo luogo magico ed ho assaggiato queste bontà e....... in questo FORNO regna il magnifico profumo del Pane Buono!!!!

    RispondiElimina
  2. che bel post...profuma di buono!!!!!!!!! grazie Susanna per questa meraviglia, la prossima volta che andrò a Roma ci andrò senza dubbio alcuno!!!!! un abbraccio grande Lory

    RispondiElimina
  3. ho avuto modo di assaggiare, in tutti i sensi, Roma. Accanto a te è stato speciale, girarla visitarla e conoscerla un po', quest'angolo ce lo hai regalato. Ora guardando queste fotografie, il profumo ritorna alla mente. Ed il gusto indimenticabile di quei giorni ritorna a galla. Grazie Susetta. Grazie di tutto....e semplicemente brava. Con tutto il mio cuore


    Giò

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia questo articolo..
    Mi sembrava quasi di sentire il profumo arrivare fino da me

    RispondiElimina

Cerca nel blog

Caricamento in corso...