venerdì 1 aprile 2011

IL MARE DENTRO .....


...da dove posso iniziare, dal primo ricordo....dal primo battito di cuore, quando per la prima volta ho visto il  MARE...



...come tutti i bambini o almeno quasi tutti non ho avuto paura, non ho mai urlato alla vista del mare anzi...le prime volte ho giocato in sua prossimita' sotto l'occhio vigile di mia madre...ero senza parole tanto era immensa la distesa d'acqua che mi trovai davanti e silenziosa quanto immensa...non si sentiva nulla...un piccolo suono il ritorno delle onde appena agitate dalla corrente...e tanti brillantissimi puntini che galleggiavano davanti agli occhi...brillava tutto ed il mio entusiasmo si nutriva di tanta bellezza!



il gioco era l'elemento associato...e quanti giochi dalla sabbia  all'acqua senza aver bisogno di nulla se non che della fantasia...tutto era li per costruire una storia , la mia storia e da sola immaginavo da grande con il cuore innocente e la gioia negli occhi...





...mentre tutto era silenzio nella mente si affollavano storie, e mentre le costruivo mia madre era li seduta sulla sabbia  a leggere le sue, lei che di storiae non poteva piu' immaginarne perche' troppo giovane aveva deciso di esser madre!....



L'ACQUA...


...GIA' L'ACQUA..
da li a poco avrei capito cosa voleva dire viverla, in uno dei rari incontri con mio padre io e mia sorella fummo portate a largo di poco distanti dalla riva su un pattino e in men che non si dica buttate in acqua sotto gli occhi terrorizzati di mia madre...ma Lui sapeva che tutto sarebbe andato bene..contava sulla nostra gioia , sulla mancanza totale della paura e cosi' iniziammo a nuotare come cuccioli di cane ridendo come poche volte succedeva...e attaccate al pattino tornammo a riva....da allora non abbiamo piu' smesso di nuotare e amare il mare!!



...quel colore e' sempre rimasto nel mio sguardo e mi son persa a guardarlo per ore ed ascoltare i richiami che la natura inviava al cuore ed alla fantasia...mai mi son sentita sola  un istante anzi e' l'unico posto che ancora oggi mi da pace e sicurezza..tanta sicurezza...



...aspetto mesi per rivederlo, mi manca arrampicata su queste rocce cittadine, e' incolmabile il vuoto che mi lascia quando so che per rivederlo sara' lunga e noiosa l'attesa....chi mi ridara' quei brividi che sento quando il sole ha bruciato la pelle e l'unico abbraccio e' dato dalle mie braccia che raccolgono tutto cio' che mi e' rimasto..me stessa...




..il mare..anche in inverno lascia un solco sul viso...il gelo ti segna quando il vento freddo ed il sole gli fanno strada..



..gia'...passera' un altro stupido anno ,chiusa nelle mura di una casa che mi nasconde e mi sottrae alla sua vista senza neanche chiedermelo.....amato Mare mi portero' il tuo profumo sotto le lenzuola e il tuo colore nei sogni che mi attendono....lunga sara' l'attesa ma il ricordo e' sempre vivo e l'amore sempre intenso...

                                                                  gia' mi manchi....






                                                                ...ASPETTAMI....

                                                                   Susanna..

                                                                        


                                                                            

13 commenti:

  1. non posso proprio fare a meno di commentare questo bellissimo racconto .....io non riesco neppure a dire di amare il mare ....per me il mare è l'aria che respiro....il mare sempre estate ..inverno...tranquillo e agitato ...riesco a passare ore a fissarlo ...tante volte mi son chiesta se mai potrei allontanarmi dal mio mare ...potrei vivere senza magari allungare la strada del ritorno a casa per dare un'occhiata e vedere se è sempre lì.....
    ......e due crocette verso sera in riva al mare .....una magia !!!!

    grazie per questo post e per come riesci sempre a incantare con le tue parole e le tue immagini

    ciao Roberta

    RispondiElimina
  2. Ma come siamo romanticoneeee:D :D :D
    unica come sempre...che fotoooo!!!
    e la musichetta?? mi piace un sacco...;))
    per non parlare di questa vena poetica...:0)
    anch'io voglio la musichetta sotto fondo..ma come cavolo si mette?!bacino..notte buona..
    Gilda

    RispondiElimina
  3. Roberta...stessa poesia e stessa anima dunque...e condivido le tue belle parole oltre a non dimenticarle...grazie.

    Gilda....la musichetta posso dirti come si mette ma la vena poetica a dire il vero non saprei da cosa arrivi...certo dall'ammirazione per cio' di cui parlo...spiritella vado su FB e ti do le istruzioni
    notte e grazie..
    sue

    RispondiElimina
  4. Ho sempre odiato il mare con tutto quel caldo afoso ma conoscevo solo il nostro mare fatto di confusione e calca umana invece....da quando mi hanno portato in Sicilia dove vi sono luoghi isolati immersi nella quiete ed il mare di un colore stupendo beh...posso dire che ora lo amo!!!
    Baci.
    Morena

    RispondiElimina
  5. Susanna cara,leggerti e guardare le belle immagini è stata un vero emozionante piacere ed ho imparato qualcosa in più di te,che sempre mi incanti come persona,pur non avendo il piacere di conoscerti realmente.<3<3 Anche io,campagnola,ho ricordi particolari del mare,belli e no... Non l'ho più amato molto da vicino,da quando x ben 2 volte ho rischiato di annegare.Io non ho fatto come i cagnolini,sono calata giù di testa incastrata con un piede al" moscone"dove prima remavo con amici.La seconda volta un amico un pò sciocco,sottovalutando la mia paurax l'acqua,mi lasciò andare a fondo mentre mi insegnava a fare il morto....non l'ho fatto davvero x il suo stesso soccorso.Il mare mi piace molto quando lo guardo da lontano o da qualche bellissimo scoglio e decisamente è di una bellezza unica.Non ho un Blog,ma io ti parlerei molto della campagna che mi emoziona come te il mare.Grazie x le belle cose che ci proponi e che fanno sognare,Un abbraccio<3<3Luisa

    RispondiElimina
  6. una vera poesia....anch'io adoro il mare ed ho la fortuna di abitare in una città di mare..ti invito a gurdare le immagine che ho postato del mio mare...un abbraccio e buon fine settimana lory

    RispondiElimina
  7. Carissima Amica, sempre stupendi i tuoi post, le tue parole, le tue foto.
    Scusami per la mia mancanza gli ultimi tempi, ma arriveranno tempi migliori....
    Un bacione Barbara

    RispondiElimina
  8. tesoro sei sempre magica...ma devo dirti che a un certo punto vedere in una foto il lungarno davanti agli uffizi a Firenze mi ha fatto sorridere... si che tu hai i tuoi percorsi onirici ma ...per me Fiorentina sarebbe un sogno...direi strano...In ogni caso...Soolo tuuu....

    RispondiElimina
  9. Wow!!Vittoriana...all the photos are so powerful and beautiful and captivate my heart! Marvelous post..you always create a sense of magic and awe and wonderment!
    beautiful!
    Victoria~

    RispondiElimina
  10. Con te non si finisce mai di stupire !!!!!

    Ciao.

    Giardino fiorito

    RispondiElimina
  11. Adesso lo so...quando sono stressata , basta che vengo nel tuo Blog, per ritrovare la pace. Un bacio dolcissima e fortissima amica mia.

    RispondiElimina
  12. Eh..il mare è parte di me...è vita..è incanto..non potrei stare senza mare...bellissimo il tuo post...bacio Anna

    RispondiElimina
  13. Il mare...bello sia d'inverno che d'estate!!!
    Bellissimo il tuo post...L'avevo già letto...e mi ha fatto piacere riscoprirlo e rimanere incatata dalle foto...bacini Terry

    RispondiElimina

Cerca nel blog

Caricamento in corso...