giovedì 27 gennaio 2011

..una storia " PULITA "......

PENSO CHE SE NON ESISTESSE IL SAPONE BEH NON CI SAREI NEANCHE IO....NE APPREZZO PROPRIO TUTTE LE QUALITA'..I PROFUMI...LE FORME DIVERTENTI E STRAORDINARIE CHE OGGI SI POSSONO CREARE...IL PACKAGING CHE NE ARRICCHISCE L'ESSENZA..GUAI SE MANCA, NE' HO SEMPRE UNA SCORTINA...ED E' OVVIO CHE LI CERCO IN TUTTI I MIEI VIAGGI E NEI POSTI PIU' IMPENSABILI; PAROLA D'ORDINE : NATURALE, SE COSI' NON FOSSE
NON ENTRA IN BORSETTA..E ALLORA HO CREDUTO SIA COSA " PROFUMATA " REGALARVI QUALCHE PICCOLO CENNO....
gli antichi utilizzavano, durante i lavaggi, cortecce di alberi ed erbe aromatiche per detergersi, ma già nell'VIII secolo d.C. gli italiani usavano una sorta di sapone costruito con grasso di capra e cenere di legno di betulla, mentre in Francia, veniva usato olio d'oliva.


Nel 1791 un chimico francese riuscì ad estrarre soda dal sale comune.

Le scoperte della medicina di quel periodo dimostrarono che la pulizia personale riduceva il diffondersi di malattie e contagi e quindi la necessità di lavarsi.

Ai primi dell'800 un parrucchiere londinese di nome Andrew Pears fu uno dei primi a considerare il sapone anche un cosmetico, rendendolo anche profumato.


Più tardi, durante l' austera epoca Vittoriana, l'idea di fare il bagno tutti i giorni era considerata una cosa insolita e peccaminosa, ma fu proprio in questo periodo in cui venne iniziata, in Inghilterra, la produzione e la vendita del sapone su larga scala.


Arrivando ai giorni nostri , c'è stato ultimamente un revival dei prodotti a base naturale. Ne è un esempio il successo dei negozi Body Shop e Lush che commercializzano prodotti a base di erbe e piante, frutta e verdura ed oli essenziali.



Ultimamente, soprattutto in America ed in Inghilterra si è tornati a produrre il sapone con metodi e ricette casalinghe.


I prodotti, a volte, particolarmente curati negli ingredienti e nelle confezioni, vengono poi commercializzati in fiere artigianali e negozi specializzati. E' comunque un piacere realizzare in casa, con ingredienti naturali, saponi belli da vedere e salutari per la nostra pelle.


Ultimamente con la produzione di saponi in gel, si ottengono anche oggetti particolarmente estetici e belli da regalare


IO TROVO DELIZIOSE TUTTE QUESTE CREAZIONI..A VOLTE MI DISPERO QUANDO UN BEL SAPONE STA' PER FINIRE..NON RICORDO MAI DI ANNOTARE DOVE LO HO COMPRATO..E PER ASSURDO LO FACCIO DURARE E LO LASCIO ANDARE POI AL SUO DESTINO QUANDO MI RIMANE IN MANO LA PIU' PICCOLA OSTIA..ADDIO PROFUMATISSIMO PETALO...E VIA SCARTO SUBITO IL PIU' BELLO...NUOVE ESSENZE ...NUOVA PASSIONE



                                                                       SUSANNA

8 commenti:

  1. Le foto sono stupende,i saponi naturali sono fantastici e che dire poi delle pubblicità retrò?? Davvero belle!! Un bacio!!! Morena

    RispondiElimina
  2. ...grazie Morena, mi sono anche divertita a farlo...e spero piaccia a tutte voi
    Susanna

    RispondiElimina
  3. Oh!! I saponi a forma di macarons!!! E i "ghiaccioli"... ma quanto sono belli?? ♥♥♥

    P.S. Complimenti per il tuo blog! passo spesso silenziosamente a trovarti e trovo sempre dei bellissimi articoli :-)

    RispondiElimina
  4. interessante, con belle foto,come capisco l'attesa della primavera, abito in Brianza e non è diverso da te, sai mio marito è bergamasco Gio

    RispondiElimina
  5. ..grazie Vale per le tue visite in punta di piedi...e perdona il mio ritardo...
    cuore pulito...acqua e sapone
    susy

    e grazie a tutte le amiche che gradiscono le mie piccole storie
    Susanna

    RispondiElimina
  6. Terry ha detto:
    Sai che voglia matta di comprare saponi leggendo e guardado il tuo stupendo blog!!!!
    Però i macarons dolcetti sono buonissimi!!!
    Ciao cuore pulito!!!
    Terry

    RispondiElimina
  7. Forse usero' anch'io il sapone d'ora in poi.

    RispondiElimina

Cerca nel blog

Caricamento in corso...